Dal Vangelo secondo Giovanni 14,21-26

Brevi Riflessioni

È l’amore verso Gesù che apre le porte della dimora del cuore in cui la SS. Trinità vuole abitare.
Questo permette di poter osservare la parola che Gesù ha annunciato e che pronunzia in noi. Se dovessimo far fatica, per le nostre fragilità, a rendere presente tutto ciò, allora lo Spirito Santo farà “l’insegnante di sostegno” ricordandoci ogni cosa.
Che mistero meraviglioso l’amore di Dio! Si accontenta di così poco, il mio misero amore umano, per offrirmi invece, tutta l’immensità del suo!
Spirito Santo, Maestro e Paraclito, insegnaci ad amare e ricordaci il sentimento della riconoscenza e della lode.
Signore, concedici di poterti amare e di osservare la tua Parola, per essere tua stabile dimora.
B.giornata. pln

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *