Dal Vangelo secondo Giovanni 6,44-51

Breve riflessione

La conoscenza del mistero di Dio è dono, rivelazione del Padre. Che bello poter andare alla “scuola” di Dio, essere da Lui istruiti e accedere tra coloro che appartengono a Cristo e possono condividerne la vita!
È il miracolo continuo che compie lo Spirito Santo.
Gesù è donato come vero pane di vita dal Padre e Lui stesso ci rivela nella sua pienezza il Padre che è amore, misericordia e datore di ogni dono.
Non lascia margini di interpretazioni questo discorso; ciò che Gesù desidera è che accogliamo sempre questo dono prezioso ed essenziale.
Siano rese grazie a Dio Padre, fonte della vita a Dio Figlio il Signore nostro Gesù Cristo, unico Salvatore e a Dio Spirito Santo, il Paraclito, che ci sostiene e ci guida nel cammino.
B.giornata. pln

2 commenti
  1. Bruno Martorano
    Bruno Martorano dice:

    Ieri, per aver capito male, ho sbagliato e ho commentato su Facebook. Ribadisco comunque che commentare dopo le riflessioni del Don puo’ legittimamente generare un po’ ” di timore ” e di comprensibile disagio. Pero’ credo sia bello impegnarsi ad offrire le nostre riflessioni e mettersi anche in ascolto, perche’ dialogo e ascolto sono alla base della crescita e della comunione. Cerco di esprimere questo mio pensiero con un esempio: uno studende partecipa alle lezioni e allarga il suo bagaglio culturale che lo aiutera’ certamente nella realizzazione della sua istruzione fornendogli strumenti di conoscenza che lo aiuteranno ad affrontare alcune sfide della vita. Andare ” alla scuola ” di Cristo significa non aspettarsi dei dogmi o delle regole logico-matematiche come si fa a scuola. Significa accostarsi ad un mistero che bisogna” rincorrere” ogni giorno e che implica ” movimento , azione e fatica” per essere a noi svelato. Significa impegno ad ascoltare e soprattutto mettere in pratica la PAROLA. E quindi promuovere la solidarieta’ fra noi comunita’ e operare in carita’ verso il prossimo.

    Rispondi
  2. Bruno Martorano
    Bruno Martorano dice:

    Il Signore ci illumini sempre, affinche’ animati dalla sua PAROLA ci accostiamo con speranza al Suo Mistero di salvezza e OPERIAMO con la forza della fede, per affermare i valori della comunione della solidarieta’ e della carita’.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *